Seguici su

Attualità

A Gessi, presente al Supersalone e Fuorisalone 2021, i complimenti del Presidente Mattarella

Pubblicato

il

In visita al Supersalone nel giorno di inaugurazione c’era anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella accompagnato dal direttore del Supersalone, il celebre architetto Stefano Boeri.

Mattarella ha voluto incontrare la famiglia Gessi, presente con l’azienda a questa edizione speciale del Salone per lo straordinario significato che la manifestazione assume nel particolare momento che stiamo vivendo: il segno di un impegno per il rilancio e la ripresa del Paese.
Il Presidente, che si è intrattenuto con Umberto e Gian Luca Gessi, già Cavaliere al Merito del Lavoro, si è complimentato con loro per l’argomento trattato della sostenibilità e per le collezioni di design dell’azienda. Mattarella ha parlato con Gian Luca Gessi col quale ha scelto di condividere la forte convinzione che le aziende di successo del Made in Italy sono solo quelle che hanno costruito credibilità per il proprio brand e il proprio prodotto. Gessi, la più grande azienda familiare valsesiana, con un fatturato che sfiora quest’anno i 200 milioni, è infatti tra i protagonisti assoluti dell’edizione 2021 del Salone Internazionale del Mobile e del Fuorisalone, che tornano a Milano dopo uno stop di 18 mesi imposto dalle restrizioni anti covid.

Al Supersalone, come è stata chiamata l’edizione 2021, l’azienda si è rappresenta con la suggestiva opera concettuale «Wellness for Nature» per raccontare la filosofia del proprio mondo sostenibile: un tema centrale e fondante per la visione, la creatività, la cultura e le pratiche di business di Gessi fin dalla sua costituzione, tanto da diventare identificativo per il marchio Gessi in tutto il mondo.

Con la grande, luminosa installazione di natura proposta al Supersalone, Gessi continua a raccontarsi non come azienda di prodotto quanto piuttosto rappresentando la propria essenza più profonda, quella della missione di porre al centro del proprio sistema la persona, con l’impegno di migliorare la vita di chi si avvicina al mondo dell’Azienda. Un impegno affrontato non solo con sistemi innovativi per abitare e godere degli spazi più intimi e privati dell’abitare ma con un sistema di valori etici fondati sul benessere dell’individuo. Questo obiettivo di benessere non può che tradursi in un tema genuinamente sentito, fin dalla fondazione dell’azienda, di sostenibilità della vita, che è innanzitutto cura dell’ambiente fisico degli individui, dalla casa, al territorio in cui l’Azienda svolge la sua produzione, alla protezione del pianeta nel complesso ma che include anche l’attenzione e promozione del mondo interiore e del benessere emotivo di ciascuno, attraverso la bellezza, l’arte, la cultura.

L’opera Gessi al Supersalone è un’esplosione di colore e di vita, un’immersione totale nella natura: è dalle radici – perché la solidità di un organismo e di una idea dipende dalla profondità e salute delle radici – che «nascono» i design, le collezioni e i concetti Gessi per l’abitare, mentre il loro percorso produttivo segue delle regole che rispettano il territorio e il pianeta. Nello stesso modo, il sistema sostenibile Gessi di armonia con l’ambiente rispetta e promuove le vite, le professionalità e il benessere dei suoi lavoratori e delle loro famiglie, con attenzione e opportunità per giovani donne e uomini, ormai – per le dimensioni assunte dall’Azienda – veramente provenienti da tutto il mondo.

Gessi continua il suo discorso sull’epoca che viviamo e le risposte alle sfide che essa pone nel suo grande spazio nel cuore della città. Per l’evento Fuorisalone 2021, i 1.500 mq di Casa Gessi Milano in via Manzoni 16/a, tra cascate d’acqua, piscine e magnifici giardini verticali, sono stati integralmente rinnovati, con uno spettacolare allestimento che racconta esperienze di benessere e di stile design per l’abitare e presenta il mondo sofisticato della nuova collezione Venti20. Concepita da Gessi con il designer umanista spagnolo Lazaro Rosa Violan, Venti20 lancia, in questo difficile momento storico, un messaggio di ottimismo, di fiducia nel futuro, di gioia di vivere, un ritorno negli anni ’20 del 2000, a distanza di un secolo, degli «anni ruggenti».

Gessi infatti sostiene che forse mai come in questo particolare momento dobbiamo attingere alla nostra capacità di immaginare cose grandi e sublimi, di sognare, di recuperare il gusto del bello, di ciò che rende la vita e i nostri spazi pieni di ciò che dà piacere tanto alla vista, quanto allo spirito e al cuore.

Dice il designer Lázaro Rosa Violán: «E’ stata una grande fortuna aver potuto visitare la fabbrica Gessi. Per me Parco Gessi è stata una sorpresa: è stato come vivere quella fantasia che ogni designer ha di vedere che esiste qualcuno, un’azienda o un team di persone, che riesce a rendere prodotto una visione poetica dello spazio e delle cose, a combinare la tecnologia, l’artigianato e l’arte in un solo oggetto. E questo lo abbiamo vissuto in Gessi».

La Collezione Venti20 dà vita attuale alla essenza giocosa, al senso dello stile, al piacere per il dettaglio ricercato degli «Anni 20», perché vuole incorporare di quell’epoca l’entusiasmo per la vita e la proiezione al futuro e portarlo, oggi, negli ambienti più privati dell’abitare. In questo respiro fiducioso e visionario è la ricetta per la rinascita, per migliorare, oggi, la vita delle persone.

© 2021 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)