Seguici su

Attualità

Bondetti candidato sindaco a Varallo, è ufficiale

Pubblicato

il

VARALLO – Da settimane vox populi alludeva a una possibile (o probabile) candidatura a sindaco di Varallo, stante Eraldo Botta in scadenza con la sua seconda legislatura, di Pietro Bondetti. Giovedì, la conferma.

«Sarebbe un onore per me amministrare da primo cittadino una delle città più importanti della Valsesia ma anche di tutta la provincia di Vercelli» riconosce Bondetti. «Ho dedicato tanti anni e tanto tempo alla “cosa pubblica” ma ancora mai nel ruolo di sindaco: ora mi è stata data questa opportunità e ho accettato di candidarmi. Certo, lavoro da fare ce n’è tanto, per lo sviluppo del capoluogo e pure delle frazioni, che rappresentano una risorsa preziosa e sulla quale impegnarsi per scongiurarne abbandono e spopolamento».

«Sono molto contento che Pietro abbia deciso di mettersi in gioco in una veste per lui nuova ma che sicuramente gli calza a pennello» dice Eraldo Botta, sindaco uscente. «Con Gianluca Buonanno, Bondetti e io abbiamo iniziato quest’avventura nell’ormai lontano 2002. Condividiamo idee e progetti; è stato assessore e mio vice, e a lui garantisco tutto il mio appoggio: anch’io farò parte della sua lista e in caso di vittoria si vedrà poi quale incarico potrò ricoprire, in ogni modo al suo fianco e nell’interesse di Varallo e dei varallesi. Pietro è la persona giusta per proseguire a tempo pieno il lavoro portato avanti insieme nell’arco di vent’anni, nel segno della continuità amministrativa».

E, circa l’eventualità di una sua candidatura a primo cittadino nei Comuni di Civiasco e Campertogno, anch’essi interessati a questa tornata elettorale, Botta chiarisce: «A entrambi avevo dato la mia disponibilità, in termini di esperienza e competenze. E non, tengo a precisarlo, in modo da restare presidente della Provincia: ma per supportare la collettività e il territorio valsesiani. Una disponibilità che ovviamente rimane, anche se a oggi non ho avuto riscontri e so che si stanno organizzando con liste proprie: sono convinto che sapranno impegnarsi al meglio per il bene della comunità. Nemmeno ho mai preso in considerazione l’idea di presentarmi con una lista concorrente, non avrebbe avuto alcun senso».

All’indomani del 12 giugno Eraldo Botta decadrà quindi da presidente della Provincia di Vercelli: «Sì, non essendo io più sindaco, requisito necessario per essere nominato a capo dell’Ente. Entro novanta giorni il vice presidente, cioè Davide Gilardino, indirà le elezioni per la scelta del mio successore, cui auguro fin da ora un buon lavoro. Avrò più tempo da dedicare alla mia città, appunto Varallo, e lo farò pià che volentieri».

E tu cosa ne pensi?

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

© 2022 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)