Seguici su

Attualità

Borgosesia: scuola, attività per «crescere» meglio

Pubblicato

il

Sport, musica, cultura e anche uno sportello logopedico: questa l’offerta formativa che le Scuole dell’infanzia e primaria di Borgosesia sono in grado di garantire ai loro alunni grazie al supporto del Comune.

Le attività sportive che i bambini possono praticare sono molto varie, praticate con il coinvolgimento di associazioni cittadine alle quali il Comune riconosce un indennizzo orario: «Visto che a settembre le fiduciarie dei plessi scolastici e la dirigente ci avevano chiesto di ridurre il numero di incontri di nuoto, che risultavano problematici per il normale svolgimento delle lezioni» spiega l’assessore allo Sport Paolo Urban, «Abbiamo chiesto alle diverse associazioni operative in città di tenere corsi nelle scuole, per dare agli alunni l’opportunità di conoscere anche attività sportive meno consuete. Fra le diverse proposte è molto apprezzato dai bambini delle classi IV e V della Primaria (e anche dai genitori) il progetto di “Educazione alla sicurezza e prevenzione del bullismo attraverso la pratica delle arti marziali” a cura dell’associazione MAST; per le classi prime, invece, abbiamo proposto la ginnastica ritmica, con l’Associazione ASD Ginnastica Ritmica, le seconde praticano il judo, con la guida di Judo Borgosesia. Alle classi terze viene offerta l’attività motoria con la società Arcobaleno. Anche i bimbi della Scuola infanzia praticano sport» conclude l’assessore. «I piccoli di 4 anni ginnastica ritmica con ASD Ginnastica Ritmica, mentre per i bambini di 5 anni MAST propone attività di sviluppo delle capacità motorie».

Per quanto riguarda le proposte di tipo musicale, culturale e logopedico, è il a entrare nel dettaglio: «Le classi prime e seconde da gennaio a maggio seguono un corso di educazione all’orecchio musicale e al suono; le terze invece un corso musicale e le quarte completano il percorso formativo in questo settore con un insegnante specializzato. Anche le quinte completano il corso musicale, con gli insegnanti del corso della scuola media. Contemporaneamente, per tutti i bimbi proseguono le attività proposte sia dalla biblioteca che dal Museo Carlo Conti, con laboratori e letture. L’Amministrazione comunale ha inoltre incaricato una logopedista di condurre uno sportello logopedico rivolto sia alla Scuola dell’Infanzia che alla Primaria».

Gianna Poletti spiega che il Comune ha sostenuto le spese per l’attivazione di tutti i corsi proposti ai bambini, così come per le uscite didattiche in città e sul territorio: «Abbiamo inoltre stanziato un fondo di 5mila euro euro per le visite didattiche extra-territoriali per garantire ai ragazzi la possibilità di accrescere le loro esperienze dirette in ambito culturale».

Insieme, Paolo Urban e Gianna Poletti credono profondamente nell’importanza di un’offerta formativa poliedrica: «Siamo convinti che sport, musica e stimoli culturali di diverso genere aiutino i bambini a crescere in modo armonioso , dunque lavoriamo per offrire ai piccoli borgosesiani tutti gli strumenti in grado di prepararli per affrontare al meglio il loro cammino verso il futuro».

Trending

© 2022 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)