Seguici su

Attualità

Da Invorio a Orta sulle orme di San Carlo con la sottosezione CAI

Pubblicato

il

Ben 54 irriducibili, sfidando le avverse previsione del tempo, domenica 27 gennaio, hanno affrontato il percorso da Invorio a Orta, tratto della prima tappa del Cammino di San Carlo. Quando si parte, non piove e non nevica, ma il cielo è chiuso e non promette niente di buono: però si continua. Prima tappa al monte Barro: visita alla chiesa e breve conversazione con volontari che mantengono ordinato il sito del Monte. Si riprende con meta il monte Mesma. Il cielo inizia a rilasciare radi fiocchi di neve, ma al convento c’è padre Ezio che ci attende per aprire il refettorio dedicato ai pellegrini. Terminato il pranzo, al sacco, padre Ezio ci guida alla visita del monastero, dei due chiostri, con illustrazione del pozzo raccogli acqua piovana per i rifornimenti, ancora oggi funzionante, e visita alla chiesa. Dopo la classica foto di gruppo, la ripresa del percorso avviene sotto una neve ora un po’ più fitta, ma ormai siamo in vista del pullman, che ci accoglie. La sottosezione CAI «Tullio Vidoni» di Borgosesia ringrazia tutti i partecipanti e li invita a tenersi informati sulle prossime uscite, auspicando un tempo migliore. E ricorda, inoltre, che il prossimo appuntamento è per venerdì 8 febbraio alle ore 21 al Centro Sociale di via Giordano, per una serata dedicata a immagini sulle montagne biellesi, a cura di Roberto Munarin.

E tu cosa ne pensi?

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

Trending

© 2022 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)