Seguici su

Attualità

Frasi sessiste, insulti e bestemmie interrompono la videoconferenza dedicata alla Ciota Ciara

Pubblicata

il

BORGOSESIA – Da un anno a questa parte, con la diffusione dello smart working, l’avvio della didattica a distanza e i sempre più frequenti webinar e appuntamenti da remoto, sono diventati molto comuni i casi di hackeraggio e di violazione delle piattaforme online. Si tratta di una pratica, purtroppo, molto spiacevole per chi la subisce, che prevede l’intrusione di sconosciuti, i cosiddetti «disturbatori», all’interno di riunioni, lezioni e conferenze che si svolgono online, nelle quali gli argomenti espressi dagli indesiderati ospiti paiono essere sempre gli stessi: frasi sessiste, insulti, bestemmie e apologia del fascismo.

La scorsa settimana vittima di un analogo attacco è stato il Museo di Archeologia e Paleontologia Carlo Conti di Borgosesia che ha dovuto sospendere forzatamente la videoconferenza dedicata alle scoperte alla Ciota Ciara perché disturbata da questi personaggi. Sull’accaduto commenta la direttrice del museo Viviana Gili che, in questi giorni ha trovato una soluzione alternativa per organizzare la seduta: «Anche se non spetterebbe a noi farlo, ci scusiamo con tutti gli uditori per lo spettacolo indecoroso, per i toni e per le parole utilizzate dagli “invasori” da cui vogliamo discostarci in modo deciso. Lo spiacevole accaduto di giovedì scorso ha consentito una riflessione sulle migliori (e più sicure) modalità per la veicolazione su piattaforma dei nostri appuntamenti: è nata così la collaborazione con “La Lampada delle Scienze”, un’associazione di divulgazione il cui obiettivo è rendere coinvolgente la narrazione scientifica”.

In accordo con la dott.ssa Julie Arnaud, paleoantropologa dell’Università di Ferrara, mercoledì abbiamo così riproposto la conferenza dal titolo “Agli albori dell’Uomo di Neanderthal: nuovi dati dalla Ciota Ciara” usando una piattaforma più sicura e controllata».

Per tutti gli interessati, la diretta è stata registrata ed è disponibile sulla pagina YouTube del Museo. Cogliamo l’occasione per segnalare che, tutti i giovedì sera a partire dalle ore 21 «La Lampada delle Scienze»  trasmette in diretta approfondimenti sulle mille storie possibili ispirate dalla scienza. Anche l’assessore con delega al Museo Conti, Paolo Urban, ha commentato l’avvenimento sui social dichiarando che l’Amministrazione cercherà di identificare i responsabili dell’attacco: «Sono sconcertato dalla maleducazione di queste “persone” (se così possiamo definirle). Grazie alla registrazione effettuata faremo denuncia e cercheremo di sapere nomi e cognomi».

© 2021 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli n. 14/2000
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.2 - Borgosesia (VC)