Seguici su

Attualità

Gattinara: «Dalle colline al fiume», progetto intercomunale di rigenerazione urbana approvato

Pubblicato

il

GATTINARA – Si è riunito nella serata di martedì 26 aprile il Consiglio comunale, con la presenza di tutti i 13 componenti, chiamati a discutere su un ordine del giorno composto da nove punti.

Primo argomento

Primo argomento in esame, lo schema di convenzione per l’uso dei materiali e dei mezzi di Protezione Civile, di proprietà comunale, alla squadra AIB gattinarese.
«I mezzi a disposizione del Comune sono stati acquistati con contributi regionali» ha spiegato il sindaco Maria Vittoria Casazza «per poterli concedere in uso alla nostra squadra di Protezione Civile, è stata preparata una convenzione di 11 articoli, in cui viene anche specificato che saranno i volontari ad avere cura di mezzi e materiali, e che li avranno a disposizione ogni volta che le circostanze lo richiederanno».
Voto favorevole dell’intero Consiglio. Si è passati poi alla discussione del secondo punto, la convenzione tra Comuni per la realizzazione di interventi di Rigenerazione Urbana.

Secondo punto

Come già avvenuto negli altri paesi facenti parte di tale convenzione, anche il Comune di Gattinara è stato chiamato a votare la partecipazione al Bando PNRR per contributi a favore di interventi per la sistemazione di aree urbane che hanno bisogno di una «rinfrescata».
«Il bando ha un valore fino a cinque milioni di euro» ha spiegato il vicesindaco Baglione «e parteciperemo con una cordata di altri Comuni limitrofi, di cui noi saremo il capofila. È un onore e un onere, perché spetterà a noi occuparci della parte burocratica. Il progetto che abbiamo preparato fa parte di uno più grande che coinvolge anche Prato, Romagnano, Grignasco, Lenta, Roasio, Lozzolo, Boca, Ghemme e Cavallirio, denominato “Dalle colline al fiume”. In particolare, abbiamo in mente una serie di interventi lungo un percorso, che partirà dalla Colonia, e andrà a toccare Piazza Molino, la Ca’ d’Assi e il lago Mallone. Quando e se vinceremo il bando, prepareremo il progetto dettagliato».
Il consigliere Mariella Goldin ha chiesto maggiori dettagli, e le è stato risposto che si tratterà di un percorso fluviale, destinato non solo al turismo esterno, ma anche agli abitanti del territorio in cerca di luoghi naturali in cui passare il tempo libero.
Al momento del voto, il consigliere Petterino ha specificato l’astensione della minoranza, non per disaccordo con l’iniziativa, ma perché non coinvolti nella progettazione.
Il risultato finale è stato quindi di 9 voti favorevoli, che hanno consentito al punto di essere approvato.

Terzo argomento

Terzo argomento in discussione, una modifica allo schema di programma triennale dei lavori pubblici.
«Dobbiamo modificare alcuni importi per i lavori potenziali, da inserire nel DUP, per il Bando PNRR» ha detto Baglione «è una parte del regolamento dello stesso PNRR».

Il consigliere Patrizio Petterino ha posto alcune domande prima della votazione, in particolare chiedendo delucidazioni sulle asfaltature urbane, soffermandosi su via Pietro Micca, e sul tipo di intervento realizzato, e su via Sestriere, chiedendo se non fosse possibile attuare soluzioni alternative per il muro di contenimento. Inoltre, ha portato l’attenzione sulla realizzazione del nuovo asilo, che verrebbe attuata qualora si vincesse un bando a cui il Comune ha deciso di partecipare. «Gli asili non sono scuole ma strutture socio – educative » ha spiegato; «essendo il bando specifico per edifici scolastici, il progetto potrebbe non rientrare nella categoria. Proponiamo invece una soluzione alternativa, che coinvolga le scuole primarie».

A rispondere è stato il vicesindaco Daniele Baglione: «Il bando in questione, che fa sempre parte del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, parla non di scuole, ma di polo per l’infanzia, categoria in cui rientrano anche gli asili nido e le strutture per bambini dagli zero ai tre anni. Purtroppo, il bando stesso non è spiegato in maniera chiara».
9 favorevoli, 4 astenuti, il punto passa ed è possibile trattare l’argomento successivo, la variazione al bilancio di previsione, sempre per l’approvazione del DUP. Anche in questo caso, la minoranza si è astenuta, ed il punto passa con nove «si».

Quinto argomento

Quinto argomento da esaminare, il regolamento per lo svolgimento delle sedute degli organi collegiali, ovvero consiglio e giunta comunale, in modalità videoconferenza.
«Anche se lo stato di emergenza è finito, viene data la possibilità di continuare le sedute in videoconferenza» ha detto Baglione «è una modalità comoda, che si può utilizzare per le emergenze, o nel caso qualcuno sia impossibilitato a presenziare alle riunioni, anche se ovviamente, vedersi di persona è certamente meglio. Tuttavia, ci sembra giusto continuare a mantenere anche questa opzione».

Tutti favorevoli, così come si sono espressi tutti a favore anche per il punto 6, riguardante la concessione della gestione dei campi sportivi cittadini alla F.C. Gattinara, società calcistica che ha in preparazione anche un progetto per l’inclusione sociale dei bambini, con la creazione di una scuola calcio.

Le interpellanze

Si è passati quindi all’analisi di tre interpellanze presentate dai consiglieri di minoranza: la prima, riguardante la ricezione dei documenti inerenti gli argomenti in esame nei consigli comunali, è stata detta in parte risolta, grazie alla premio «Piemonte Innovazione», ricevuto dal Comune lo scorso mese, che permette di velocizzare i tempi di consegna degli stessi.

La seconda interpellanza, illustrata dal consigliere Marco Barattino, verteva sulla proposta, da parte della minoranza, della realizzazione di un marciapiede, all’altezza di via delle Vigne, su Corso Garibaldi, per la sicurezza dei pedoni che in quel tratto attraversano per imboccare la strada che sale in collina. Essendoci già una folta presenza di segnaletica stradale, il consigliere ha specificato che un marciapiede sarebbe la soluzione più semplice.

Il sindaco Maria Vittoria Casazza ha preso atto della proposta, già sottoposta ai tecnici comunali, che studieranno una possibile soluzione.
Ultimo argomento in esame, illustrato da Mariella Goldin, un chiarimento sul contenzioso esistente col Consorzio Strade Vicinali.

A rispondere, il consigliere Caligaris: «Il contenzioso in esame riguarda i tributi. Entro aprile pagheremo la quota pregressa, saldando i contenziosi vecchi, e sistemando la situazione. Quindi, la faccenda può dirsi risolta».
Non essendoci altro su cui argomentare, la riunione è terminata.

Trending

© 2022 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)