Seguici su

Attualità

Gattinara: quando il dialetto diventa spettacolo…

Pubblicato

il

Il salone dell’Auditorium Lux era gremito per i due spettacoli teatrali in dialetto tenutisi giovedì e venerdì scorsi a coronamento del corso di dialetto tenuto nella Scuola primaria. Nelle due serate le 14 classi si sono alternate sul palco dando prova, davanti a un pubblico composto da tanti familiari e amici, di avere ben imparato il gattinarese.
Guidati dagli «insegnanti speciali» Elisa Roggia (assessore e ideatrice del progetto), Manuela Bertolino, Luca Caligaris, Roberto Mascotto, Mario Mostini, Giacomo Caron Mazzola, Ines Patriarca, Franco Bagatin, e Ornella Zeno, i bambini hanno ben interpretato il divertente spettacolo, ambientato in un’aula scolastica, riproponendo una divertente storia fatta di frequenti riferimenti alla tradizione contadina gattinarese e ai modi di dire… come quello più noto: «Chi ca sta nót ben a Gatinera, a sta nót ben né ’n ciel né ’n tera» (chi non sta bene a Gattinara, non sta bene né in cielo né in terra»).
Complimenti dunque a questi bimbi e ai loro docenti per tener viva una lingua bellissima e antica.

Trending

© 2022 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)