Seguici su

Spettacoli

Gianluca Centola, il batterista di «X Factor»

Pubblicato

il

Gianluca Centola, classe 1983, originario di Varallo, nelle scorse settimane è approdato in tv. Il giovane musicista valsesiano ha infatti partecipato a due puntate di «X Factor», il popolare talent musicale in onda da qualche anno su Sky Uno.
«Un traguardo importante e una bella esperienza», ha dichiarato Gianluca, al termine della messa in onda del programma. «La mia passione per la musica è nata insieme a me» ha detto Gianluca «ero già indirizzato su questa strada dalla mia famiglia, mio padre infatti suonava e mia zia è una insegnante di chitarra. Questo strumento non mi ha mai però entusiasmato. Poi, quando avevo 3 o 4 anni, mi ha regalato una batteria. Ed è stato amore a prima vista».
Un percorso iniziato in giovane età quindi, che Gianluca ha poi scelto come prosecuzione dei suoi studi.
«A 14 anni mi sono iscritto al Conservatorio Cantelli di Novara, dove ho iniziato a studiare percussioni, e mi sono laureato nel 2017. Nonostante mi sia appassionato alla musica classica, non ho mai abbandonato la mia batteria, riuscendo a conciliare i due generi musicali».
Ma come è finito nell’orchestra del programma tv?
«Il merito è dell’associazione musicale novarese “Angolo delle ore”, con cui collaboro. La produzione di X Factor cercava musicisti per l’orchestra che avrebbe dovuto accompagnare i concorrenti durante la diretta live della sesta puntata e della finale. Il direttore di “Angolo delle ore” ha chiamato me, ed eccomi in diretta tv. Devo ringraziare anche Walter Calloni, il mio insegnante di batteria che ha suonato con artisti del calibro di Lucio Battisti e PFM. E’ stato lui a fare il mio nome».
Un’esperienza decisamente positiva, a sentire le parole di Gianluca. «Lo rifarei senz’altro. Suonare sia al Teatro Ciak per il sesto Live, sia al Forum di Assago per la finale, è stato incredibile. Nonostante il duro lavoro che c’è dietro e che in tv non si vede, tutti sono stati molto gentili. Durante la finale mi sono esibito con l’orchestra solo nella parte di apertura, suonando per Marco Mengoni. E’ stato emozionante, lui è molto bravo ed è stato disponibile anche con noi orchestrali».
Insomma, una vita fatta di musica e per la musica, essendo oggi Gianluca Centola insegnante.
«Insegno percussioni alle scuole medie a indirizzo musicale di Vercelli. Inoltre collaboro con diverse scuole private, e nel tempo libero suono la batteria nella band degli “8 Note”, molto nota in Valsesia. Ormai abito a Novara, ma torno spesso a Varallo».
Ai giovani che vorrebbero intraprendere un percorso simile al suo, Gianluca consiglia studio e impegno: «Ci vuole sicuramente un po’ di talento, ma con la passione, lo studio, e applicandosi con costanza, si può riuscire a imparare a suonare uno strumento a noi affine, e si può vivere di musica».
Un impegno che lo porterà senz’altro a nuove esperienze nel mondo delle note.

E tu cosa ne pensi?

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

Trending

© 2022 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)