Seguici su

Attualità

Il Carnevale di Borgosesia nel 2023 perderà tre importanti protagonisti del Palio dei Rioni

Pubblicato

il

BORGOSESIA – Il Carnevale di Borgosesia nel 2023 perderà tre importanti protagonisti del Palio dei Rioni (Montrigone, Fornace e Comitato I Mola Mai). A sfilare in piazza nelle tre domeniche di febbraio saranno quindi solamente due carri e quattro mascherate a piedi (più una singola, di nuova istituzione). La comunicazione è arrivata dalla presidente del Comitato, Daiana Astolfi, che, alla vigilia delle festività, ha voluto tranquillizzare i cittadini e gli appassionati confermando che la manifestazione, con tutti gli appuntamenti previsti già messi in calendario, si terrà nonostante queste tre sicuramente pesanti assenze.

n merito alle notizie che circolano in questi giorni riguardanti la mancata partecipazione di alcuni Rioni alle manifestazioni del Carnevale di Borgosesia 2023, in qualità di ente organizzatore della manifestazione, onde evitare strumentalizzazioni e fraintendimenti, teniamo a esporre le nostre considerazioni. Dopo la forzata sospensione del carnevale 2021 causa pandemia e dopo un’edizione 2022 limitata e svolta in periodo primaverile con il solo scopo di ripartire su specifica richiesta di alcuni Rioni («per mantenere la coesione dei gruppi…») a cui tutti hanno comunque partecipato, finalmente si prospettava, con il termine delle restrizioni di carattere sanitario, di svolgere il carnevale nel periodo tradizionale completo nel suo programma.

Detto questo, il 14 dicembre scorso i Rioni Montrigone, Fornace e il Gruppo «I Mola Mai» comunicavano ufficialmente al Comitato organizzatore e all’Amministrazione comunale (documentazione depositata all’ufficio Protocollo del Comune) che non avrebbero partecipato alle sfilate di Carnevale del febbraio 2023, adducendo motivazioni economiche e gestionali a nostro modo di vedere piuttosto pretestuose. Dal punto di vista economico, le sfilate del 2022 vedevano un montepremi di 61.500 euro, aumentato in fase di saldo in autunno a 68.500 euro; contemporaneamente veniva garantito un montepremi di 71.500 euro per l’edizione del 2023 (con una mascherata in meno, visto che un gruppo si era sciolto nel frattempo): il più alto montepremi di sempre per il Carnevale di Borgosesia. Inoltre si intercedeva presso l’Amministrazione comunale per ottenere un anticipo del contributo ordinario da girare ai Rioni e alle Mascherate per aiutarli in un momento di obiettiva difficoltà; il Sindaco, oltre a confermare il contributo ordinario di euro 60.000, riusciva anche ad accontentarci in questo e in questi giorni sono stati erogati gli anticipi richiesti. Per ciò che riguarda le difficoltà gestionali, logistiche e di sicurezza, che obiettivamente ci sono, sono stati attivati tavoli con l’Amministrazione Comunale, con il comandante della Polizia Locale, con gli organizzatori di altri Carnevali italiani anche ben più importanti del nostro (per esempio Putignano), con ingegneri e professionisti del settore, per giungere a una soluzione praticabile; sono già stati cantierizzati alcuni lavori ai capannoni, previsti altri per i trasferimenti dai capannoni alla piazza, individuate soluzioni per la sicurezza e tutto ciò è stato comunicato ai Rioni e Gruppi partecipanti; purtroppo non esiste la bacchetta magica e per fare certe cose serve tempo oltre che risorse economiche che non abbiamo mai lesinato (l’ultima ristrutturazione e messa in sicurezza di capannoni di Rozzo ha comportato un costo di circa 300mila euro).

Detto questo, abbiamo alcune considerazioni da fare: purtroppo una comunicazione ufficiale così tardiva non ha permesso di trovare alternative, che ci sono e che ci saranno per il futuro, alla realizzazione dei carri, ma soprattutto sottolineiamo che sono solo tre gruppi sui dieci partecipanti (perché nel frattempo si è manifestata una partecipazione di una mascherata singola che speriamo possa fare da apripista a una nuova categoria di partecipanti alle sfilate) ha manifestato tal posizione, con poco senso di responsabilità e collaborazione, ma soprattutto totale mancanza di rispetto non solo nei confronti della manifestazione e della città, ma anche nei confronti di quei gruppi che con grande voglia di fare carnevale, da mesi lavorano per portare in piazza le loro opere.

Un sentito ringraziamento va alla volontà di questi gruppi che cercheremo di sostenere, oggi e in futuro, nel miglior modo possibile. Grazie quindi ai Rioni Agnona, Bettole, Cravo, Valbusaga, ai gruppi degli E L Menti dal Borg e dei Tiratardi, a Francesca Comoli come maschera singola che troveremo in piazza alle domeniche 5, 12 e 19 febbraio 2023. Ma un grande ringraziamento va al Sindaco di Borgosesia, Fabrizio Bonaccio, che ha cercato in ogni modo di dissuadere dal loro intento i tre Rioni, e che ha confermato comunque il contributo economico promesso per la realizzazione di un grande carnevale, incentivandoci a proseguire con l’organizzazione della manifestazione.
Il Comitato sta sopperendo in questi giorni a tali mancanze, cercando la partecipazione di gruppi ospiti di alto livello e sicuramente lo spettacolo che offrirà la piazza sarà all’altezza della fama della nostra manifestazione.

Il Comitato, l’Amministrazione Comunale e tutti i gruppi che parteciperanno alle sfilate hanno a cuore il Carnevale, le sfilate, la tradizione; tutti i borgosesiani, ed in particolar modo i bambini, che potranno scendere in piazza e divertirsi, e mai come quest’anno sappiamo quanto ci sia bisogno di svago, allegria e leggerezza invece che di sterili polemiche e brutte notizie.
Il Carnevale di Borgosesia è per chi ama le tradizioni, il sacrificio, l’altruismo e la beneficenza.

 

Il Presidente del comitato

Daiana Astolfi

 

Immagine di archivio

Trending

© 2023 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)