Seguici su

Attualità

Il sindaco dei ragazzi a Borgosesia è Chiara Rossi

Pubblicato

il

BORGOSESIA – E’ stata eletta  la scorsa settiamana, a seguito di una campagna elettorale rapida ma molto partecipata, la Sindaca dei Ragazzi di Borgosesia: si tratta di Chiara Rossi, della classe III D della scuola media cittadina. Seconda classificata nelle elezioni per il Sindaco, Maria Vittoria Roscelli.

In una seconda votazione, ad hoc per il vice sindaco, è stato eletto Giovanni Bevilacqua, anche lui di III D e che affiancherà Chiara nella realizzazione del progetto «Felicità Futura», scelto dai ragazzi tra i tanti proposti perché riunisce in sé la spensieratezza del divertirsi insieme e la partecipazione civile dell’intento, raccogliere cioè fondi per i profughi ucraini.

A sottolineare l’importanza di questa elezione erano presenti i rappresentanti della Giunta del Comune di Borgosesia: il vice sindaco Fabrizio Bonaccio, l’assessore all’Istruzione Gianna Poletti e l’assessore all’Ambiente Eleonora Guida.

Fabrizio Bonaccio ha rivolto a Chiara i complimenti e gli auguri di buon lavoro: «Cara Chiara, sii orgogliosa della carica che ti è stata affidata dai tuoi compagni e svolgi il tuo compito con serenità ed equilibrio: essere eletta Sindaco è un onore, indossare la fascia tricolore, segno di riconoscimento della Repubblica e del Comune, è simbolo dell’impegno che ti assumi nei confronti della tua comunità: sono certo che sarai all’altezza del ruolo. Io sarò sempre a disposizione qualsiasi cosa tu vorrai sottopormi. Buon lavoro!».

Chiara ha ringraziato Fabrizio Bonaccio e tutti i suoi compagni che l’hanno votata, assicurando che ascolterà le istanze di tutti e si impegnerà per essere un Sindaco equo e concreto. Al suo fianco Giovanni Bevilacqua, che ha subito dichiarato la volontà di essere di aiuto alla Sindaca e di collaborare con lei per realizzare il progetto che il CCR ha individuato: appunto Felicità Futura.

«E’ il progetto per la realizzazione di una grande festa di fine anno scolastico» spiega Chiara Rossi «con giochi sia all’aperto che al chiuso, e poi un grande ballo finale. Sarà un modo per ritrovarsi dopo il lungo periodo di isolamento dovuto alla pandemia: abbiamo tutti tanta voglia di tornare a fare le cose che facevamo prima. Ma non dimenticheremo chi sta ancora vivendo un momento difficile».

E’ il vice sindaco Giovanni a spiegare che la festa avrà un intento solidale: «Siamo molto colpiti da quello che succede in Ucraina. Per noi la guerra era ciò che leggevamo sui libri, ora vediamo le persone che muoiono sotto le bombe e quelle che sono costrette a fuggire dalla loro terra. Per questo abbiamo deciso di raccogliere fondi durante la festa di fine anno e che devolveremo per gli ucraini accolti a Borgosesia».

Molto soddisfatta del risultato di questa prima esperienza del Consiglio Comunale dei Ragazzi è Gianna Poletti, che ha fortemente voluto la concretizzazione di questa esperienza: «E’ bellissimo vedere questi ragazzi così seri e determinati» ha detto. «Ringrazio il prof. Carlo Senatore per il grande lavoro svolto. La partecipazione dei giovani alla vita pubblica è molto importante per gettare le basi del futuro della città: questi ragazzi ci stanno dimostrando di essere attenti ai valori, estremamente umani e molto disponibili a spendersi per il bene comune. Sono davvero orgogliosa di tutti loro!».

Trending

© 2022 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)