Seguici su

Attualità

La «Guidi» punto di riferimento del “B2B Day”

Pubblicato

il

Mercoledì 13 marzo Grignasco si è trovata «in mezzo al mare»: presso la Guidi Srl, Accessori per la nautica, dall’associazione Nautica Italiana, di cui Daniele Guidi è vicepresidente, e rappresentante degli Accessoristi per la nautica, è stato organizzato il B2B Day 2019, aperto quest’anno anche ad aziende non associate: l’evento, unico nel suo genere in Italia, rappresenta la volontà di posizionare il format come riferimento per tutto il comparto nautico nazionale, e come strumento capace di sviluppare progetti di ricerca e iniziative tecnologiche integrate, tra cantiere e fornitore, contribuendo quindi alla realizzazione di un prodotto interamente «Made in Italy».
Il B2B Day è stata una preziosa occasione di confronto serrato tra cantieri, accessoristi e fornitori, dove una cinquantina di aziende italiane si sono date appuntamento.«Siamo stati molto felici di poter ospitare il B2B Day di Nautica Italiana, evento che per la prima volta si svolgeva in un contesto industriale. Essere all’interno di un’azienda durante una normale giornata di lavoro, offriva un valore aggiunto, sia a livello di evento, che al comparto stesso, al fine di renderlo più unito, grazie all’apertura del format a realtà non esclusivamente associate a Nautica Italiana»: così Daniele Guidi, padrone di casa e Quality & sustainability manager di Guidi Srl, che ha aggiunto: «Alla seconda edizione del B2B Day, dopo una mattinata di incontri one-to-one, tra cantieri e fornitori e una visita dedicata alla struttura ospitante, che durante la giornata ha mantenuto il regolare programma di produzione, il pomeriggio è stato invece dedicato a tematiche specifiche e importanti per il settore quali: incentivi alle imprese con l’Avv. Gabriele Sepio dello Studio ACTA; ammortamenti e credito di imposta per le attività di ricerca e sviluppo, che sono stati trattati da due esperti di API Novara: il commercialista Fabio Mongiardini e l’ingegner Cristian Violi, di Novareckon Knowledge Brokers, una spinoff dell’Università del Piemonte Orientale, nata nel 2011 per fare da supporto a ricerca e sviluppo nelle Aziende; digitalizzazione del yacht cluster con Andrea Venturelli del RINA.  Il tutto cercando di capire quale percorso di miglioramento potremo proporre in futuro, sia che esso proceda verso una direzione tecnica, oppure commerciale». L’ultimo intervento del pomeriggio è stato curato da Daniele Guidi e Gianluca Mora, CEO di IT Store, rivenditore autorizzato Apple, con la presentazione del Case Study Guidi: «Iperconvergenza, l’infrastruttura per il futuro», in cui si è parlato di un aspetto molto delicato come quello della sicurezza dati.
La Guidi è all’avanguardia anche nella tutela e salvaguardia dell’ambiente e, come segnale di attenzione, per la colazione di lavoro e il coffe-break sono stati utilizzati contenitori interamente realizzati in materiali compostabili.
Nel workshop incentrato sui temi di Industria 4.0 è stato dunque mostrato come attivare il welfare aziendale, fare ricerca e sviluppo non sia solo un costo per l’azienda, ma la redditività si veda dopo qualche anno, quindi diventa un investimento sul futuro. La costituzione di start up innovative, offre un ritorno in termini fiscali e finanziari, potendone dedurre il 30% del costo in tre anni. Dopo che nella prima parte è stato spiegato come «trovare un tesoretto nei bilanci», nell’ultima relazione si è mostrato come spenderlo in modo intelligente, con un sistema innovativo che Guidi ha applicato, investendo in modo considerevole. L’iperconvergenza è una tecnologia che aiuta a gestire la crescita informatica dell’azienda e l’uso dei dati raccolti: l’infrastruttura informatica è il cuore perché tutto funzioni: «Raccogliere i dati in maniera veloce e sicura, perché le informazioni devono essere protette».
Una gestione non controllata dei dati può tracciare qualsiasi cosa, come ha dimostrato il divertente filmato di Google. Syneto è una iperconvergenza di nuova generazione che racchiude tutto in una macchina sola.
Daniele Guidi, al termine dei lavori, ha salutato tutti i presenti, ringraziandoli per essere venuti in Valsesia: «Per la Guidi srl l’organizzazione di questo evento, la cui precedente edizione era stata ospitata al Politecnico di Milano, è stata un onore, infatti “aprire” le nostre porte al pubblico esterno è stata una scelta felice e siamo lieti che tutti abbiano capito che cosa c’è “dentro”, oltre che “dietro”, la Guidi».

Trending

© 2022 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)