Seguici su

Attualità

Martedì 19 febbraio, in occasione del secondo meeting lionistico, ospiti speciali PasSePORTout

Pubblicato

il

Il Lions Club Valsesia da sempre pone molta attenzione nel sostenere attività ed Associazioni che abbiano come obiettivo quello di educare ad una reale integrazione, sensibilizzare alla tolleranza ed imparare non ad accettare, ma ad apprezzare la diversità, aiutando giovani e meno giovani a mettere a frutto i “loro” talenti: ciascuno secondo le proprie possibilità.

Martedì 19 febbraio, in occasione del secondo meeting lionistico del mese, il Presidente, Fabrizio Zamboni, ha invitato PasSePORTout, Associazione Sportiva Dilettantistica, nata nel dicembre 2005, con sede ufficiale a Varallo, che propone attività sportiva a ragazzi speciali, affiliata a Special Olympics, un programma internazionale di allenamenti e competizioni atletiche per persone con disabilità intellettiva. Con il progetto: “Sport Integrato”, presentato alla Regione Piemonte, era stato ottenuto un contributo che aveva permesso di avviare allo sport una trentina di ragazzi con disabilità intellettiva, facendoli partecipare ai giochi regionali e nazionali, internazionali e mondiali di Special Olympics, di cui PasSePORTout è un team ufficiale, e ad altre manifestazioni sportive aperte a tutti.

L’Associazione, presieduta da Francesca Vinzio, (che può contare su oltre cinquanta atleti: fino a 14 anni: 4; da 15 a 29 anni: 30; da 30 a 60 anni: 20, nove tecnici e diversi volontari, appoggiati da una fisioterapista, un medico di base, due guide alpine e numerosissimi genitori e famigliari) si batte per garantire, sul nostro territorio, il diritto allo sport, specialmente per i ragazzi con disabilità intellettiva, i quali incontrano numerosi ostacoli nel poter praticare delle discipline sportive, per carenza di strutture e personale adeguato.

All’interno dell’Associazione si praticano gli sport individuali classici, come il nuoto, la ginnastica ritmica, artistica e l’atletica, che hanno aiutato gli atleti a conseguire notevoli progressi, così come gli sport di squadra: calcio, pallavolo e basket, che hanno prodotto grandi risultati sulle capacità di condivisione, di attenzione all’altro e sulla cooperazione di gruppo, oltre ad educare al rispetto delle regole. Sono presenti anche gli sport invernali: sci nordico e alpino, corsa con racchette da neve e sabato inizierà un corso di snowboard.

L’Associazione si autofinanzia: chiedendo agli iscritti una quota annua, attraverso donazioni da parte di Enti, Associazioni privati e Club di servizio, partecipando a bandi, eventi sportivi, cene e spettacoli per la raccolta fondi.

Il Lions Club Valsesia, in accordo con Francesca Vinzio, quest’anno ha pensato di non elargire solo dei fondi, ma di dar vita ad un nuovo progetto comune, che coinvolgerà i soci Lions e i ragazzi: l’organizzazione di “Aperi-cinema”. Ne sono già stati programmati due, che si svolgeranno nella tarda primavera: il primo sarà ospitato al cinema Lux di Borgosesia, messo a disposizione da Don Ezio Caretti, mentre il secondo sarà una proiezione a sorpresa en plein air, alla Granda di Prato Sesia. Per la realizzazione degli aperitivi si stanno cercando collaborazioni dai produttori del territorio, mentre ai ragazzi sarà demandato il servizio, offrendo loro la possibilità di mettersi alla prova, di instaurare nuove relazioni, e di farsi conoscere.

Durante la serata al Ristorante Italia di Quarona, la Presidente, Francesca Vinzio, ha spiegato: “Io, Samanta Rosetta, tecnico e fotografa, Marco e Davide siamo qui questa sera perché voi siete nostri fans, del nuoto nello specifico” mostrando dei video che presentavano i ragazzi dell’Associazione impegnati in varie attività sportive e ha “intervistato” i due atleti: Marco e Davide, Samanta Rosetta e Fabrizio Zamboni.

Davide Togna di 21 anni e Marco Beltrame di 18, praticano rispettivamente pallavolo e nuoto e nuoto, allenandosi una volta alla settimana, ma affiancano all’attività sportiva anche altre occupazioni e hobby: Davide per tre giorni alla settimana è impegnato come volontario presso la Casa di Riposo di Coggiola, e ha l’hobby del teatro, mentre Marco pratica attività di falegnameria e, avendo il dono raro dell”orecchio assoluto” (capacità di riprodurre una musica ascoltata) suona il pianoforte. Samanta lavora in un’azienda, collabora con PasSePORTout, e ha l’hobby della fotografia, mentre Fabrizio “progetta case” e ama viaggiare. Quattro persone, con quattro vite diverse: se queste interviste fossero state fatte senza vedere i protagonisti, non si sarebbero distinti i normodotati: “PasSePORTout fa vedere come questi ragazzi sappiano fare molte altre cose, oltre ad impegnarsi nell’attività sportiva”.

Trending

© 2022 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)