Seguici su

Attualità

Naturale, gasata e lievemente frizzante: in funzione la nuova «Casetta dell’acqua» a Serravalle

Pubblicato

il

SERRAVALLE – E’ entrata in funzione la nuova «Casetta dell’acqua» che ha trovato collocazione nella centrale piazza I Maggio, nei pressi della Scuola dell’infanzia. Consente l’approvvigionamento «alla spina» 24 ore su 24 di acqua microfiltrata naturale, gassata e lievemente frizzante, al costo di 8 centesimi al litro.

«Il distributore» spiega il sindaco, Massimo Basso «funziona mediante un’apposita tessera che può essere ritirata, introducendo una banconota da 10 euro, nel totem posizionato nell’androne del municipio. La tessera attivata contiene un accredito di 70 litri di acqua e potrà essere successivamente ricaricata sempre mediante tale totem. Siamo veramente contenti di essere riusciti, dopo una lunga trafila, a ripristinare un servizio che eravamo stati tra i primi della valle a introdurre ottenendo per altro riscontri molto positivi, anche in un’ottica di sostenibilità ambientale, in termini di riduzione dell’impatto legato alla produzione, al trasporto e allo smaltimento della plastica. Ci è voluto un po’ di tempo per effettuare i vari allacci ma, vedendo il risultato, direi che ne è valsa la pena».

Basso si dice soddisfatto anche per la nuova collocazione, più centrale rispetto al lavatoio di via Avondo dove era stato posizionato il primo distributore, e quindi anche più comoda e accessibile grazie ai numerosi parcheggi limitrofi; inoltre anche dal punto di vista estetico, la «casetta» si inserisce bene nel contesto e non è impattante. Per evitare che sia oggetto di atti vandalici, l’Amministrazione provvederà a breve a posizionare una videocamera di sorveglianza.

Sempre in tema di distributori «alleati» dell’ambiente, il Sindaco si sofferma poi sui nuovi ecocompattatori della plastica. «Nelle scorse settimane» spiega «abbiamo provveduto a posizionarne i primi due: uno vicino al parcheggio dell’Ufficio Postale, adiacente a viale Roma, l’altro a Bornate, nel parcheggio dell’impianto sportivo F. Resegotti, in via Ferrari, ed entrambi sono già operativi. Il terzo, troverà invece collocazione nel lavatoio di via Avondo, una volta ultimati i lavori di riqualificazione che sono iniziati proprio in questi giorni. Inoltre sarebbe nostra intenzione nei prossimi mesi acquistarne ancora uno, da posizionare tra Vintebbio, Piane e Gattera».

Nei nuovi ecocompattatori possono essere conferite bottiglie vuote in plastica Pet e, come già avveniva in passato, sono previste delle premialità, quale riconoscimento per l’impegno di chi utilizza questo servizio contribuendo così alla diminuzione della quantità di materiale di plastica raccolto tramite porta a porta.

«Al raggiungimento di 500 bottiglie conferite» conclude Basso «verrà rilasciato dal Comune un buono spesa del valore di 25 euro da spendere in negozi del paese aderenti all’iniziativa e grazie a una convenzione con la ditta, al raggiungimento di determinate soglie di punti, si potrà usufruire anche di buoni sconto su acquisti on line».

Trending

© 2022 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)