Seguici su

Attualità

Palio, è partito il conto alla rovescia: Comitato dei rioni in piena attività

Pubblicato

il

SERRAVALLE – Il conto alla rovescia è ormai partito. Tra una settimana il paese, dopo i due anni di stop a seguito del dilagare della pandemia, tornerà a vivere il suo evento-simbolo, il Palio, riconosciuto dalla Regione come manifestazione storica.

Questo grazie all’impegno profuso dal Comitato dei rioni – presieduto da Emanuela Carmellino e composto da Tonino Ragazzi, Salvatore Lanno (Totò), Marco Delmastro Mussa e Maurizio La Sala – che, non appena la curva dei contagi ha iniziato a scendere con conseguente miglioramento della situazione sanitaria, è subito ripartito e, ottenuto l’appoggio di rioni, di Comune e Pro Loco, ha rimesso in moto la macchina organizzativa. Con un unico obiettivo: portare avanti per Serravalle e l’intera comunità una radicata e sentita tradizione giunta quest’anno alla sua 36ª edizione.

Così, dopo la riuscita iniziativa dedicata al Karaoke dei rioni, proposta a fine giugno al fine di coinvolgere le contrade per iniziare tutti insieme a respirare la frizzante atmosfera che è solita precedere la manifestazione, eccoci pronti per l’attesa due giorni di appuntamenti che inaugurerà il mese di settembre.

Grazie alla collaborazione di Comune, Pro Loco e dell’asd Incontra la Danza, sabato 3 il castello di Vintebbio farà da suggestiva cornice alla serata «Luci sul Palio» che sarà aperta, intorno alle 19,30 da un intrattenimento con giocolieri e ballerine, accompagnati dalla splendida voce di Giulia Vivonello. Alle 20,30 ci sarà il saluto dei rioni cui farà seguito la presentazione del drappo 2022, sempre realizzato dall’artista serravallese Athos Fecchio, con introduzione storica curata da Gianni Monticelli. Quindi, spazio ad «Anime Luminose»: le ballerine di «Incontra la danza» daranno vita a magiche coreografie con costumi luminosi. Per l’occasione, a partire dalle 18, sarà anche attivo un punto ristoro con panini con salamelle, wurstel, toma, birra e bibite. Una bella serata, dunque, per rivere il castello e la sua magica atmosfera e per ripercorrere insieme anche la storia del Palio. Si consiglia di munirsi di torcia.
In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà al teatro comunale.

L’indomani, domenica 4, spazio all’attesa corsa degli asini che sarà preceduta, come da tradizione, dalla sfilata in costumi medievali lungo corso Matteotti (partenza ore 15) fino al campo sportivo Innocente Bossi dove si procederà poi con la presentazione dei rioni a cura degli speaker William Bonandin e Daniele Bovolenta, e dalla benedizione, da parte di don Ambrogio, di drappo, asini, casacche e fantini. Intorno alle 17, il via alla corsa che si disputerà lungo la pista di atletica che circonda il campo. Si dovranno effettuare quattro giri del circuito in senso antiorario. Come vi avevamo già anticipato qualche tempo fa, quest’anno non è più previsto l’allineamento al canapo: la partenza avverrà in groppa, senza palafrenieri: asini e fantini di ogni contrada saranno chiamati ad entrare in un’area delimitata da due linee; su quella della partenza ci saranno due fotocellule, in caso di falsa partenza scatterà in automatico un segnale acustico. Entrati tutti gli asini si attiverà il cronometro dei dieci secondi al cui scadere la partenza verrà considerata valida. Nel caso in cui venga interrotto il segnale prima dei dieci secondi, sarà falsa partenza e alla contrada che la effettua sarà assegnata una penalità; in caso di doppia penalità la contrada «colpevole» dovrà partire sulla linea posta a 25 metri.

Tutto è dunque pronto… l’invito che il Comitato rivolge fin da ora alla comunità è di partecipare numerosa affinché il Palio possa veramente essere una festa dell’intero paese.

Trending

© 2022 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)