Seguici su

Attualità

Pianceri Alto: chiude il Circolo Arci, la frazione perde un luogo di ritrovo e aggregazione importante

Pubblicato

il

Per la frazione era diventato ormai un punto di riferimento, un luogo di ritrovo sia per gli anziani che per le generazioni più giovani. Per questo la decisione di mettere fine all’esperienza lavorativa al Circolo Arci Pianceri Alto, presa dai gestori Tina Strani e Simone Inverso, è stata accolta con grande dispiacere dalla comunità.

«Non è stata una scelta fatta a cuor leggero» racconta Tina; «anche perché era da ben tredici anni che portavamo avanti questa attività e i clienti erano ormai diventati degli amici. Purtroppo, però, anche in seguito, al caro bollette e ai crescenti aumenti registrati in questi ultimi anni, ci siamo trovati a un bivio: “reinventarsi” oppure chiudere. E, sinceramente, di rimetterci di nuovo in gioco visto anche il difficile periodo e gli impegni familiari, non ce la siamo sentita. Ci è però dispiaciuto: sono stati anni intensi, impegnativi sicuramente, ma anche ricchi di gioie e di soddisfazioni. Abbiamo condiviso con la comunità tanti momenti, più e meno piacevoli, abbiamo visto tanti ragazzini diventare maggiorenni… insomma, siamo stati un punto fermo per tanti frazionisti».

Tra l’altro, il Circolo qualche anno fa si era anche saputo distinguere per una scelta del del tutto in controtendenza nel panorama degli esercizi pubblici del circondari e non solo: rifiutò infatti di installare slot-machine e macchine «mangiasoldi», rinunciando così a facili guadagni, pur di non contribuire a rovinare la vita di altre persone.

«Per noi» continua Tina «è sempre stato fondamentale lavorare per creare un luogo di aggregazione dove le persone, di differenti fasce d’età, potessero trovarsi per trascorrere un momento spensierato o per fare quattro chiacchiere. E’ sempre stata questa la filosofia che ha accompagnato la nostra attività».

Le saracinesche del Circolo si sono abbassate per l’ultima volta sabato scorso, dopo una bellissima festa di chiusura che ha visto la partecipazione di tanti affezionati amici, cui Tina e Simone rivolgono ora un sentito grazie per aver condiviso un «pezzo» importante delle loro vite. Un grazie, infine, lo rivolgono al Gruppo ricreativo Cechin per il fondamentale sostegno fornito in questi anni e alla tante persone che hanno creduto in loro e hanno collaborato per la riuscita delle varie iniziative proposte.

Trending

© 2023 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)