Seguici su

Attualità

Rose, orchidee o peonie: a ogni sposa il suo fiore

Pubblicato

il

L’idea delle nozze è da sempre accompagnata da un’immagine floreale: i fiori d’arancio, che sono arrivati a noi dall’antica tradizione araba, sono infatti il simbolo del matrimonio e rappresentano purezza e augurio di fertilità.
Il bouquet è l’ultimo regalo che il fidanzato fa alla sua compagna prima di sposarla. E’ il suggello della conclusione del fidanzamento e l’inizio di una nuova vita insieme.
Tradizionalmente viene regalato il giorno del matrimonio. A seconda delle varie zone geografiche cambia il modo in cui la sposa riceve il bouquet: viene fatto recapitare a casa al mattino oppure donato dallo sposo prima di entrare nel luogo della cerimonia. Solo in alcune regioni è la suocera a regalarlo alla futura nuora. L’usanza di recarsi alla cerimonia con dei fiori è antichissima e di origine pre-cristiana, quando la sposa incontrava il suo sposo con in mano un ramo di mirto o rosmarino, simboli di fecondità e fedeltà. Nel mondo greco, invece, era il mirto, fiore sacro a Venere, che rappresentava l’amore e tale tradizione fu importata dai popoli germanici che associarono tale fiore alle spose. Al bouquet è legato anche il significato di ciascun fiore che lo compone. Di seguito proponiamo un piccolo vademecum per scegliere il fiore più rappresentativo per ogni sposa.
Rosa: è il fiore più popolare e più usato in quanto simbolo dell’amore felice. La rosa bianca è sinonimo di purezza e candore, la rosa “rosa” esprime affetto, tenerezza e comprensione, quella rossa amore passionale. Si sconsiglia la rosa gialla in quanto sinonimo di gelosia.
Orchidea: significa bellezza, raffinatezza, ma anche «grazie per esserti concessa».
Calla: è un fiore di origine tropicale molto usato per le nozze. E’ presente in diversi colori come il bianco, il giallo, il rosa e il viola ed è il simbolo della bellezza sontuosa.
Garofano: significa dolcezza, amicizia e fedeltà.
Anemone: nel linguaggio dei fiori è sinonimo di aspettativa.
Girasole: è sinonimo di falsità in quanto volge sempre il capo verso il sole, quindi cambia posizione per stare “dalla parte giusta”. Nonostante ciò è un bellissimo fiore ed oggi è molto utilizzato nei matrimoni agresti.
Tulipano: questo nobile e bellissimo fiore simboleggia l’amore e la passione.
Papavero: rappresenta in genere l’oblio e la lentezza per la fragilità dei suoi petali,
Iris: questo fiore è simbolo di fede e giustizia.
Margherita: è il simbolo dell’innocenza, dell’amore fedele e della condivisione di sentimenti.
Gardenia: esprime gioia, purezza e sincerità.
Ortensia: il suo significato è grazie per la comprensione, ma rappresenta anche la freddezza e la solitudine.
Peonia: il suo significato è matrimonio felice. Con le sue corolle molto grandi e morbide è uno dei fiori più femminili e raffinati.

E tu cosa ne pensi?

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

Trending

© 2022 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)