Seguici su

Attualità

Sabato 1° giugno la 20ª edizione di «Transumando»

Pubblicato

il

Sabato 1°giugno all’Oasi Zegna tornerà «Transumando» per offrire a tutti gli interessati la possibilità di partecipare a una transumanza autentica, al seguito della mandria di Valter e Lauro Croso, salendo lungo la «strada dell’alpe», il sentiero che fu dei pastori: un omaggio alle tradizioni e anche un recupero della memoria.
L’iniziativa, giunta quest’anno alla sua ventesima edizione, è organizzata dal DocBi in collaborazione con Oasi Zegna, ATL, Touring Club Italiano, Consorzio Turistico Alpi Biellesi, CASB, Associazione Allevatori di Biella e Vercelli e Sistema ecomuseale della provincia di Biella.

Sabato 1° giugno l’alpigiano e gli oltre duecento capi provenienti dalla pianura biellese saliranno quindi (con un cammino complessivo di circa sedici ore) alla volta dell’Alta Valsessera per trascorrere il periodo estivo nei pascoli dell’Alpe Moncerchio e dell’alpe Campelli.
Il ritrovo, per chi desidera seguire la mandria nell’ultimo tratto del percorso, è fissato tra le 8 e le 8,30 alla borgata Cerale di Camandona. La frazione conserva alcune case organizzate secondo la tipologia abitativa tipica del luogo; vari dipinti a carattere religioso decorano le facciate e proteggono le abitazioni dei malgari che restano incustodite nel periodo della transumanza. Il percorso dura circa tre ore ma sarà possibile «intercettare» la mandria in differenti punti. In occasione della ventesima edizione è previsto un concerto di corni della durata di venti minuti nel pascolo dell’alpe Marchetta, alle 10.30, a cura di «Alphorn group»: da qui, dopo un breve riposo, si raggiungerà il Bocchetto Sessera. Per coloro che desiderano vivere la transumanza affrontando un percorso più breve, il ritrovo con la guida naturalistica è al Bocchetto Sessera alle 10, per raggiungere l’alpe Marchetta e assistere al concerto dopo una camminata di circa venti minuti.
Intanto la mandria, giunta al Bocchetto Sessera intorno alle 11,30, si dividerà: una parte proseguirà verso l’alpeggio dei Campelli dopo un percorso di circa due ore; l’altra invece si dirigerà verso l’alpe Moncerchio, a circa venti minuti di cammino. Nell’agriturismo Alpe Moncerchio sarà possibile gustare un «pranzo montanaro» con prodotti tipici della montagna biellese, tra cui la polenta concia. Consigliata la prenotazione al 339 7289682. Nel pomeriggio, chiusura del concerto dei corni nel pascolo dell’Alpe Moncerchio e, infine, alle 17 spazio alla tavola rotonda: «Transumanze e mondo pastorale nel Biellese» che sarà ospitata presso l’albergo «Bucaneve» di Bielmonte; interverranno Gabriele Ardizio, Roberto Fantoni, Mattia Perino, Giovanni Vachino.

Trending

© 2022 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)