Seguici su

Attualità

Serravalle: tutto esaurito per la riapertura ufficiale del teatro comunale

Pubblicato

il

Una serata migliore per inaugurare il nuovo corso del teatro comunale, oggetto nei mesi scorsi di importanti lavori di adeguamento e di messa a norma, sarebbe davvero stata difficile da immaginare.
Tutto è andato nel migliore dei modi. Platea gremita, organizzazione impeccabile curata dal nuovo Direttivo della Pro Loco e sul palco artisti di comprovata bravura ed esperienza.
Dal titolo «Viaggio al centro della musica italiana», l’evento musicale, presentato dal giovane e spigliato Mattia Borini, ha visto innanzitutto protagonista la band «La Taverna dei randagi». Nino Bonaccorso (batteria), Fabrizio Ponzetto (basso), Mimmo Perrone (chitarra elettrica), Umberto Cassani (fisarmonica), Pasqualino Sisca (tastiere), Christopher Monferrini (trombone), Piercarlo Barattini (tromba), Ezio Ottone (sax) e Susanna Maiolani (voce) hanno proposto, tra i calorosi applausi del folto pubblico in sala, una lunga carrellata di successi di celebri cantautori italiani: da Vinicio Capossela a Pino Daniele, da Paolo Conte a Lucio Dalla, da Fabrizio De Andrè a Fred Buscaglione. Sul palco, alla batteria, nel corso della serata si sono inoltre alternati Lorenzo Bardone, Lorenzo Gonzino, Alberto Maconi, Giona Badino, Alberto Garbarini, giovani allievi di Bonaccorso: per loro è stata una bella occasione di dimostrare quanto sono bravi.
Questa prima parte di serata si è conclusa con la presentazione al pubblico della neonata associazione «La Taverna dei randagi», presieduta dallo stesso Nino Bonaccorso. Una nuova realtà – con al suo interno l’omonima band – che si propone di diventare un punto di riferimento e di incontro in particolare per i giovani che saranno il motore trainante con Mattia Masi, Mattia Borini, Rocco Petruzzi e Lucia Mancin: «Le idee» ha detto Bonaccorso «dovranno venire soprattutto dai ragazzi, noi faremo da spalla, supportandoli per quanto riguarda, ad esempio la parte “burocratica” dei vari eventi. Hanno tutte le carte in regola per poterlo fare e vedere come hanno presentato questa serata ne è la dimostrazione».

Sono seguiti gli interventi «ufficiali» delle autorità.
Il sindaco Basso non ha nascosto tutta la sua soddisfazione nel vedere il teatro nuovamente «operativo», ha ringraziato i tecnici che hanno svolto i lavori e il suo vice Guido Bondonno per aver seguito tutto l’iter dell’intervento con puntualità e competenza. Ha poi speso belle parole anche per la nuova Pro Loco, sottolineando il gradito servizio di accoglienza riservato dai componenti del rinnovato Direttivo a tutti gli intervenuti. «Questa è la strada giusta» ha detto; «poche polemiche e tanti fatti. Stamattina abbiamo incontrato in municipio i rappresentanti delle varie associazioni del paese, è stata una riunione molto propositiva, Andiamo avanti così, facendo squadra, ci sono tutte le premesse per ritrovare quel senso di entusiasmo e di appartenenza alla comunità che era un po’ venuto meno negli ultimi tempi». La stessa soddisfazione è emersa anche dalle parole del vicesindaco Bondonno.
Poi è stato il turno di don Ambrogio che si è detto contento di vedere il teatro pieno e che la comunità abbia risposto positivamente all’iniziativa. Ha inoltre auspicato che – parallelamente alla nascita di nuove associazioni per i giovani – si riesca presto anche a far ripartire con rinnovato entusiasmo l’oratorio che sta attraversando un periodo un po’ critico.
Infine Mauro Piolo: il presidente della Pro Loco ha voluto innanzitutto chiamare sul palco il nuovo Direttivo, che per la prima uscita ufficiale aveva indosso la nuova divisa, una felpa blu con lo stemma del sodalizio. Ha voluto tutti i componenti vicino proprio per evidenziare come si siano dati da fare e come stiano lavorando bene. «Un grazie a ciascuno di loro; io questa volta ho fatto veramente poco, tutti loro insieme sono partiti con una carica e un’energia che fa veramente ben sperare».

Le parole hanno lasciato poi ancora spazio alla musica per il gran finale che ha visto protagonista il coro “voci bianche” della Scuola Dedalo di Grignasco, diretto da Marcella Salvoldi.

La riuscita serata, organizzata da Pro Loco e Comune, con la collaborazione de «La Taverna dei randagi» , si è conclusa con un rinfresco per tutti gli intervenuti.

Trending

© 2022 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)