Seguici su

Attualità

Tiramani «sospeso»… ma non ci sta e ha già fatto presentare ricorso ai suoi legali

Pubblicato

il

Nella mattinata di giovedì 20 dicembre, il Prefetto di Vercelli, dott. Michele Tortora, ha emesso un provvedimento di sospensione dalle funzioni di sindaco nei confronti del primo cittadino di Borgosesia, on. Paolo Tiramani.
L’atto è conseguenza dell’applicazione della Legge Severino e giunge dopo la condanna subìta in appello dall’amministratore nel procedimento riguardante la cosiddetta «Rimborsopoli piemontese». Assolto in prima istanza, Tiramani era stato nel secondo grado di giudizio, a fine luglio di quest’anno, condannato a 1 anno e 5 mesi.
Il deputato leghista ha fatto ricorso in Cassazione e continua a svolgere le sue funzioni di parlamentare in quanto non si è in presenza di una sentenza definitiva.
La disposizione prefettizia ha suscitato un’immediata reazione dal Sindaco che ha annunciato di aver dato mandato a una squadra di legali non solo per ricorrere contro il provvedimento ma anche per avviare una procedura che giunga a dichiarare l’incostituzionalità della stessa legge Severino.
Nel periodo della sospensione – circa un anno, in attesa che la Cassazione si esprima – a firmare gli atti ufficiali del Comune sarà il vicesindaco Emanuela Buonanno e Giunta e Consiglio rimarranno in carica.

E tu cosa ne pensi?

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

Trending

© 2022 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)