Seguici su

Attualità

Un centro estivo per giovani «eco-cittadini»

Pubblicato

il

E’ stato presentato lunedì, alla presenza di tanti genitori, il nuovo Centro estivo organizzato dai Comuni di Coggiola e Pray rivolto ai bambini della Materna e delle Elementari e ai ragazzini delle Medie.
A gestire le attività sarà anche quest’anno l’associazione «Meraviglia» di Pino Marchesi.
Per gli studenti di Primaria e secondaria di primo grado le attività partiranno il 10 giugno per concludersi il 2 agosto e riprendere poi il 26 agosto per proseguire fino al 6 settembre. Le iniziative si svolgeranno presso l’area delle Scuole medie di Pray. Per gli alunni della Materna sono invece previste cinque settimane di attività, dal 1 luglio al 2 agosto, e poi come per i più grandi un ulteriore periodo che va dal 26 agosto al 6 settembre. Il tutto da svolgersi presso l’Asilo Don Fava di Granero.
Titolo del progetto educativo di quest’anno è «S.O.S. mondo… la mia casa»: «L’obiettivo» spiega Marchesi «è diventare “eco-cittadini”, assumere cioè comportamenti rispettosi dell’ambiente con una serie di semplici gesti quotidiani. Tutti noi, infatti, nel nostro piccolo possiamo fare qualcosa; e tante piccole cose messe insieme possono fare la differenza. L’importante è provarci, prendere a cuore l’ambiente e impegnarci per far cambiare anche certe brutte abitudini dei grandi. Come approfondimento sul tema, ogni settimana sarà ospite del Centro un personaggio che si occupa di ambiente: dal netturbino, all’amministratore pubblico, all’impiegato di aziende del settore, nell’ottica di promuovere una pedagogia attiva che valorizzi esperienze, esplorazioni e socializzazione».
Per meglio coinvolgere i ragazzi, verranno organizzati giochi e laboratori creativi sul tema dell’ambiente; sono inoltre previsti interventi sportivi gratuiti tenuti da esperti per promuovere l’attività fisica. E poi uscite settimanali alla piscina Lidia Burocco, passeggiate sul territorio, un gita presso il parco acquatico di Ondaland e un’altra «grande gita». Inoltre parte della giornata sarà dedicata allo svolgimento dei compiti delle vacanze. Le attività alle scuole di Pray saranno coordinate da Valeria Berlusconi, quelle di Coggiola da Nicole Miola.

Per tutti l’orario giornaliero va dalle 7,30 alle 18,30 con possibilità di usufruire del servizio mensa acquistando i buoni pasto (5,20 euro l’uno) direttamente presso l’Ufficio servizi scolastici del Comune di Coggiola.
Per i residenti nei Comuni di Pray e Coggiola e per i non residenti ma frequentanti le scuole dei due centri sesserini il costo è di 40 euro a settimana; 32 euro per il secondo figlio, 24 per il terzo. I non residenti pagheranno invece 60 euro a settimana, 48 per il secondo figlio e 36 per il terzo. E’ richiesto un periodo di frequenza di almeno due settimane.
Per maggiori informazioni rivolgersi agli uffici dei due Comuni.

Trending

© 2022 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)