Seguici su

Attualità

Varallo, tra quattro anni saranno mille per «Varade»

Pubblicato

on

VARALLO – Nel 2025 la nostra città toccherà quota mille.

E’ infatti del 1025 la prima citazione in un documento ufficiale del nome «Varade», l’antica Varallo.
«Una scoperta fatta dal giovane ricercatore, appassionato di storia, Silvio Brentazzoli» dice l’assessore alla Cultura Alessandro Dealberto. «Chiaro che quando me ne ha parlato il pensiero mio e di tutta l’Amministrazione è corso al 2025 e al modo, anzi ai modi, con cui celebrare questa importantissima ricorrenza». Sicuramente un progetto ambizioso, per un anniversario che merita di essere ricordato con un ciclo di eventi da distribuirsi lungo un arco temporale considerevole.

«Al momento» prosegue l’assessore, «siamo ancora a una fase iniziale, stiamo lavorando su quella che è allo stato attuale un’idea, una bozza: contiamo di confrontarci nei prossimi mesi per arrivare poi alla stesura di un programma completo che valorizzi al massimo un importantissimo pezzo della nostra storia».

Il progetto ha comunque già un nome, «Varade Mille», ed è stato inserito dal Comune nel Recovery Plan: «L’impegno di spesa per una pianificazione di questo tipo va oltre il milione di euro» spiega Dealberto. «Prevederà convegni, conferenze, mostre, incontri pubblici e tanto tanto altro che appunto definiremo sempre più nel dettaglio».

 

Nella foto il murales realizzato un paio di anni fa  da Matteo «Ufocinque» Capobianco su una parete  che s’affaccia nel parco di Villa Virginia, sede di Unione Montana. L’opera è una rivisitazione in chiave  contemporanea di una stampa iconografica di Varallo, datata 1688, dell’incisore Blasio Manauft 

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

© 2021 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli n. 20/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)