Seguici su

Senza categoria

Varallo: con i 70mila asfaltiamo un po’ di strade

Pubblicato

il

Consiglio tutto sommato veloce e scorrevole (sarà perché eravamo in palestra?) quello che venerdì 15 marzo si è riunito nella comunale «Italo Grassi» di via d’Adda.
Perché proprio lì? Perché, come ha spiegato il consigliere con delega allo Sport Mauro Osti nelle «comunicazioni» in apertura di seduta, «la palestra è stata oggetto di importanti interventi, finanziati da bando regionale sulla sicurezza e che hanno previsto il rifacimento di spogliatoi e pavimentazione, la posa del fotovoltaico e di una ulteriore caldaia nonché la messa a punto di una nuova illuminazione. Manca ancora qualche dettaglio ma il grosso è fatto. Della struttura fruiscono le scuole medie e l’Alberghiero e, grazie alla nuova gestione, gruppi e associazioni sportive per allenamenti, competizioni ed eventi in genere».
Al secondo punto la surroga del consigliere dimissionario (ViviAmo Varallo) Claudio Francione, sostituito dal primo escluso della lista, Michele Pizzorno.
Il sindaco Botta ha ringraziato Francione per il lavoro svolto nel suo ruolo di amministratore e gli ha augurato meritate soddisfazioni nella sua professione, sempre più impegnativa e che non gli permetteva più di dedicarsi con la disponibilità di prima alla cosa pubblica.
Punto successivo, l’illustrazione del programma di interventi che saranno finanziati dalla legge 145/2018.
«La legge di bilancio 2019» ha spiegato il consigliere Marco Ricotti «ha messo a disposizione dei Comuni italiani un totale di circa 400 milioni di euro da suddividere a seconda del numero di abitanti e da investire nella sicurezza: scuole, strade, edifici pubblici, patrimonio comunale. Entro il 15 di maggio. A Varallo sono stati assegnati 70mila euro che useremo per un piano asfalti redatto a seconda delle situazioni nelle quali è prioritario intervenire».
Dunque, a breve saranno avviate opere di asfaltatura su: un’area della zona industriale (vicino a Reggiani); nel tratto stradale da Quarona a Varallo, che si presenta assolutamente ammalorato; sull’accesso all’area industriale (zona rotonda all’altezza del bar ristorante); ai Crosi di Sabbia; in località Corte a Camasco, lungo la strada interna a Roccapietra (via Fratelli Varalli). E poi eventualmente si vedrà se si potrà riuscire a programmare altro.
Al punto quarto la comunicazione di una deliberazione di Giunta su una variazione al bilancio. Ai due successivi, una ratifica a variazione di bilancio e una variazione al bilancio di competenza: «Si tratta» ha detto il sindaco «di spostamenti o dell’inserimento di contributi, come appunto quello di cui ha parlato ora Ricotti». Ratifica e variazione incassano il «no» dei due consiglieri (Cravanzola e Pizzorno; Astori assente) di ViviAmo Varallo.
Andando a scorrere l’odg si arriva a discutere della Tari (tassa rifiuti): «Su questa materia siamo intervenuti» ha spiegato Botta «con l’obiettivo di ridurre la Tari per tutti, di circa l’8%. Poi abbiamo previsto altre riduzioni per determinate categorie, come i banchi degli ambulanti del mercato. Mentre abbiamo previsto un ritocco all’aumento per le banche, gli uffici Asl e i supermercati».
Dalla minoranza, Marco Molino ha accolto con favore la comunicazione delle riduzioni alla Tari e ha comunque chiesto al consigliere Roberto Carelli, nel CdA di Covevar, di farsi portavoce presso il Consorzio circa la necessità di prevedere nuovi momenti di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata e sulla sua importanza.
Luca Cravanzola ha invece sollevato la questione della pulizia periodica dei cassonetti, prevista per contratto: viene eseguita? con quale frequenza?
Imposta unica comunale: aliquote confermate.
Si vota, e in materia di tasse/imposte/tariffe ViviAmo Varallo si astiene.
Di seguito: aggiornamento piano delle alienazioni immobiliari; sdemanializzazioni, varianti parziali al PRGC. La discussione va via liscia. Per ultime, le interrogazioni.

Trending

© 2022 Corriere Valsesiano - Iscrizione al Registro giornali del Tribunale di Vercelli nr. 14 del 20/11/1948
ROC: n. 25883 - ISSN 2724-6434 - P.IVA: 02598370027
Direttore Responsabile: Luisa Lana - Editore: Valsesiano Editrice S.r.l. - Redazione: via A. Giordano, n.22 - Borgosesia (VC)